lo sapevi che

come applicare il ghiaccio

Come si deve applicare il ghiaccio, quante volte e quando?

Il ghiaccio non va applicato sulla parte dolente prima dell'esercizio fisico, quando quest'ultimo è compatibile con l'infortunio. Se si applica prima, si raffredda la parte infortunata (per esempio un tendine), ma per contatto si può raffreddare anche qualche parte muscolare, ingenerando potenzialmente nuovi problemi. Il ghiaccio va applicato dopo l'esercizio fisico, cioè a riposo.
Esistono diverse teorie di applicazione del ghiaccio. Chi utilizza la borsa del ghiaccio, eventualmente appoggiata su una pezza leggera per evitare il contatto con la pelle. Questo metodo, ha il difetto di provocare solo una modesta diminuzione della temperatura della zona infortunata.
Chi usa un cubetto di ghiaccio da sfregare sulla parte infortunata fino al completo scioglimento che risulta essere troppo rapido e a volte troppo traumatico.
La soluzione migliore consiste nell'impiegare dei ghiacci sintetici racchiusi in contenitori di plastica sufficientemente fini da raffreddare realmente e al tempo stesso sufficientemente spessi da poter essere usati a diretto contatto con la pelle.
La crioterapia può essere ripetuta un paio di volte al giorno.