visite specialistiche

Baropodometria

La baropodometria è lo studio delle pressioni che esercita il piede sul terreno. L'esame consiste nel camminare su una pedana che tramite dei sensori rileva l’appoggio del piede con i diversi punti di carico. È una metodica non invasiva quindi priva di campi magnetici o radiazioni.

L’esame baropodometrico è un mezzo indispensabile per lo studio sia del piede, ma anche della postura del nostro corpo.

La baropodometria viene eseguita prima di rilevare le misure per un eventuale plantare ortopedico su misura, e in un secondo momento a distanza di un anno per evidenziare miglioramenti nel paziente.

Il test baropodometrico statico consiste nel far salire il paziente a piedi nudi sulla pedana che rileva una serie di dati fondamentali. Otteniamo in questo modo il baricentro corporeo, l’appoggio plantare e le dimensioni del piede in millimetri. Durante l’esame viene chiesto al paziente di spostare il carico prima sull’avampiede poi sul tallone in maniera tale da poter evidenziare sovraccarichi anomali.

L’esame procede con la fase dinamica. Le pedane baropodometriche di nuova generazione in nostro possesso sono in grado di rilevare le pressioni esercitate dai piedi anche se questi sono in movimento. Per far questo si chiede al paziente di passeggiare sulla pedana baropodometrica che ad ogni passaggio rileva l’appoggio di entrambe i piedi. L’esito di questo test oltre ad evidenziare la mappa dei carichi, è in grado di dare valori importanti sulla pronazione e supinazione sia dell’articolazione tibio-tarsica che dell’avampiede.