visite specialistiche

Test di Bruce

Il TEST DI BRUCE è stato sviluppato dal Dr. Robert A. Bruce nel 1963 per diagnosticare i problemi cardiaci dei suoi pazienti. Oggi questo tipo di test viene utilizzato in ambito sportivo per valutare la prestazione aerobica degli atleti e in ambito medico per evidenziare eventuali anormalità cardiache. Il test di Bruce misura il massimo consumo di ossigeno (Vo2max) di un soggetto. Il Vo2max rappresenta la massima potenza aerobica, cioè la massima quantità di energia sintetizzabile dal meccanismo aerobico nell'unità di tempo. Il Vo2max può essere paragonato alla cilindrata di un motore, un alto valore di Vo2max indica potenzialità teoricamente ma non necessariamente maggiori. Il dato più importante è la percentuale del Vo2max che può essere sostenuta per un determinato periodo di tempo. Il test di Bruce può essere svolto solamente da soggetti sani, cioè non consapevoli di avere cardiopatie note.